SEVERUS PITON

L’ INFANZIA

C’era una volta, nel lontano 1960, un quartiere completamente Babbano nel Cokeworth..più precisamente Spinner’s End, e il 9 gennaio di quell’anno nacque un bambino dotato di poteri magici e il suo nome era Severus Piton.

Proveniva da una famiglia mista, il padre Tobias Piton era un babbano e sua madre, Eileen Prince, invece era una strega.

Il padre non era una brava persona, trattava male sua moglie e spesso usava violenza nei suoi confronti, e questo portò il piccolo Severus a mitizzare il mondo magico dal quale proveniva la madre.

Si creò un soprannome segreto chiamandosi “il principe mezzo sangue”, una combinazione del cognome di sua madre da nubile e la sua non purezza di sangue.

Nelle sua ctità natale, Severus incontrò la dolce Lily Evans, una bambina che come lui aveva poteri magici e discendeva da una famiglia babbana.

Fin da subito Lily e Severus diventarono subito grandi amici, e insieme cominciarono a fantasticare sulla scuola di magia più famosa al mondo, Hogwarst, suscitando la forte gelosia della sorella di Lily, Petunia, la quale non comprendeva

la magia perche lei era una babbana, la vedeva come una spostata, e questa cosa non creò mai un rapporto tra le duesorelle.

Severus, oltre ai sentimenti di amicizia nei confronti di Lily, cominciò a nutrire qualcosa di più verso la ragazza, se ne era innamorato, ma per via della sua timidezza e la mancata fiducia in se stesso, non riuscì mai a dire cosa provava il suo cuore nei suoi confronti.

Finalmente arrivò la lettera, che annunciava la loro ammissione alla scuola, e il primo settembre del 1971 entrarono per la prima volta a Hogwarts.

L’ ADOLESCENZA

Allo smistamento delle case Piton entrò nella casa di Serpeverde, mentre Lily fu smistata nella casa di Grifondoro, e li conobbe James Potter e Sirius Black, due ragazzini che sull’ Hogwarts Express presero in giro Piton, affibbiandoli il soprannome di “Mocciosus”.

Severus era proprio un piccolo grande mago, a scuola eccelleva nelle lezioni di pozioni, tanto che, il suo professore Horace Lumacorno, lo fece diventare un membro del “Lumacornoclub”, molto ambito dai futuri maghetti,ma riservato a pochi, e qui ritrovò anche Lily, che era una delle studentesse di Hogwarts a cui il professore teneva di più, la reputava, oltre a una grande persona dall’animo gentile, una grandissima e formidabile strega.

Si dice anche che il giovane mago già al primo anno conoscesse la metà degli incantesimi degli studenti del settimo anno.

Durante il suo periodo scolastico, il giovane Piton, inventò nuove fatture e maledizioni, le più famose erano il Sectum Sempra, si trattava di una magia oscura avanzata che poteva portare alla morte, e il Levicorpus, che permetteva di far levitare una persona appendendola per le caviglie a testa in giù, una vera tortura se si voleva far del male a qualcuno.

LA FINE DELL’ AMICIZIA

Lily rimase sua amica fino al giorno dell’ esame del Gufo di Difese contro le arti oscure.

Quel giorno Sirius e James lo presero in giro più pesantemente e come sempre la dolce Lily lo difese, ma Severus, che si sentiva profondamente umiliato, carico di odio nei confronti dei due ragazzi, chiamò la ragazza “schifosa sangue marcio”, e dal quel giorno , Lily, si dimostrò molto fredda nei suoi confronti mettendo fine all’amicizia, offesa da quello che Severus le aveva detto, nonostante quest’ultimo si fosse scusato più volte.

A un certo punto Piton cominciò a sospettare che Remus Lupin, amico di James e di Sirius, fosse un lupo mannaro.

Un giorno, per fargli uno scherzo, Sirius gli disse che se voleva vedere quello che succedeva a Lupin doveva solo toccare un nodo del Platano Picchiatore e seguire il passaggio segreto per la Stamberga Strillante.

James venuto a sapere dello scherzo organizzato dall’amico, avendo paura di una possibile espulsione salvò la vita a Severus dal lupo, e per questo motivo Piton non perdonò mai James, per averlo umiliato ancora una volta.

Durante il settimo anno Lily e James cominciarono a frequentarsi, e da li la coppia poi si sposò.

Per Severus, Lily era persa per sempre.

PRIMA GUERRA DEI MAGHI

Sentendosi solo ed emarginato, e soccombendo alle arti oscure,Severus, si uni a Lord Voldemort e divenne un Mangiamorte.

Un giorno ascoltando di nascosto il colloquio di Sibilla Macoon, la quale aspirava alla cattedra di Divinazione a Hogwarts, durante il colloquio sentii la Macoon fare una profezia che diceva che sarebbe nato un ragazzo che avrebbe avuto il potere di distruggere il Signore Oscuro.

Piton, che stava facendo il doppio gioco per Voldemort, essendo un mangiamorte, gli riferì la profezia, ma inorridì quando seppe che il Signore Oscuro voleva uccidere Harry Potter, il figlio della sua amata Lily.

Avendo paura per la vita di Lily, Piton si recò da Silente, supplicandolo di nasconderla.

Supplicò anche Voldemort, di risparmiare la vita della sua amata, e lui accettò, ma quando Lily si rifiutò di allontanarsi dalla culla del figlio, il Signore Oscuro dal cuore di acciaio, la uccise senza alcun risevo e disturbo.

Dopo l’accaduto, seguendo il consiglio di Silente, accettò di fare da talpa tra i mangiamorte e riferire tutto ciò che sapeva su Voldemort e nello stesso tempo proteggere Harry, nutrendo per il ragazzo un finto odio, da Harry notevolmente ricambiato.

PROFESSORE A HOGWARTS

Successivamente, il preside Silente, nominò Piton suo personale consigliere assieme alla professoressa MCGonagall e allo stesso tempo professore di Pozioni e capo della casa Serpeverde.

Entrò nell’ordine della fenice sotto ordine si Silente in persona, e vi rimase fino alla morte del preside, come gli era stato ordinato.

L’ ARRIVO DI HARRY POTTER

Durante il primo anno di Harry Potter a Hogwarts, Piton cercava di proteggere la pietra filosofale e lo stesso Harry dal professor Quirrell, che ospitava dietro la propria testa una parte dell’anima di Voldemort, ovviamente senza mai rivelare allo stesso Harry che lo stava aiutando, facendo in modo di accrescere l’antipatia e l’odio del ragazzo nei suoi confronti.

L’anno successivo, Piton, fu uno dei professori ad insegnare agli studenti a duellare nel Club dei Duellanti, assieme al professor Gilderoy Allock; dopo che Piton, durante la dimostrazione aveva umiliato brillantemente Gilderoy, suggerì di far duellare Harry contro Draco.

Draco pronunciò l’incantesimo Serpentoria, e Harry senza rendersene conto cominciò a parlare in serpentese, con il serpente evocato da Draco, suscitando lo stupore e la paura stessa di tutti gli studenti, e di entrambi i professori, mostrando a tutti di essere un rettilofono; la cosa terrorizzava tutti perché parlare con i serpenti per un mago era il segno che potevi essere il discendente di Salasar Serpeverde, l’unico che sarebbe stato in grado di aprire La Camera dei Segreti e scatenare il mostro chiuso dentro essa.

Al terzo anno, la cattedra come professore di Difesa contro le arti oscure, fu data a Remus Lupin, e Piton conoscendo la vera natura dell’uomo, preparò la pozione Antilupo ogni mese, per fare in modo che a ogni luna piena il lupo prendesse il sopravvento sull’uomo, perché ad ogni trasformazione il lupo prevaleva e se avesse incontrato anche il suo migliore amico lo avrebbe ucciso.

Alla fine dell’anno Piton tentò di uccidere Sirius, perché non conoscendo i veri avvenimenti e col fatto che Sirius era stato arrestato e condannato ad Azkaban, era convinto che fosse stato lui a tradire Lily.

SECONDA GUERRA DEI MAGHI

Prima dell’inizio del quarto anno scolastico, Voledemort diede a Draco Malfoy il compito di uccidere Albus Silente.

Dopo aver pronunciato il Voto Infrangibile, supplicato da Narcissa Malfoy madre di Draco, Piton accettò di aiutare Draco.

Silente, messo al corrente da Piton di quello che il Signore Oscuro aveva in serbo pe ril giovane Malfoy, sapendo di essere vicino alla morte per colpa di una maledizione che lo aveva colpito,chiese a Severus di essere lui ad ucciderlo, così facendo avrebbe potuto salvare l’anima di Draco, quando il momento fosse arrivato.

Severus molto riluttante e al quanto rattristato per quella decisione accettò.

Dopo che Draco fece entrare i mangiamorte a Hogwarts, attraverso una coppia di Armadi Svanitori, uno situato nella Stanza delle necessità, all’interno della scuola, e uno nel negozio di Magie Sinister, inclusa Bellatrix Lestrange, zia di Draco e fedelissima al Signore Oscuro, lo stesso non riuscì a compiere quello che gli era stato ordinato, e a malincuore con una tristezza mantenuta Piton eseguì le ultime volontà del preside, e uccise Silente sotto gli occhi increduli di Harry.

LA MORTE

Piton divenne il nuovo preside di Hogwarts, e Voldemort prese il potere sulla scuola.

Il signore oscuro dopo aver recuperato la Bacchetta di San Buco dalla tomba di Silente, sentii che non rispondeva completamente a lui, e dato che Severus aveva ucciso il proprietario della bacchetta pensò che fosse lui il nuovo proprietario di essa, per questo ordinò a Nangini di ucciderlo, credendo che così sarebbe stato lui il nuovo padrone della bacchetta più potente al mondo.

Ma così non fu, perché era stato Draco a disarmare Silente nella Torre di Astronomia, quindi la bacchetta rispondeva a lui soltanto, ma questo Voldemort non lo poteva sapere.

Prima di morire Piton, diede le sue lacrime a Harry, chiedendogli di guardarle nel Pensatoio nell’ufficio di silente, e li Harry scoprì la verità, sul professore sul preside e su di lui stesso.

Nonostante tutti credessero che Piton fosse un assassino, dopo le rivelazioni al Pensatoio, Harry spiegò a tutti gli studenti e a tutti gli insegnanti che in realtà era un eroe e un grande uomo, e insistette perché il suo ritratto fosse posto nell’ufficio del preside assieme a tutti gli altri.

“Dopo tutto questo tempo?”
“Sempre”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.